Home»Ricette»The New Pope, il drink ispirato alla serie tv di Paolo Sorrentino

The New Pope, il drink ispirato alla serie tv di Paolo Sorrentino

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Il rapporto tra drink e mondo del cinema è sempre stato molto stretto. Sono tanti infatti i cocktail diventati iconici grazie a un film o nati proprio come omaggio a una pellicola. Oggi poi grande successo hanno anche le serie tv e così Simone Mina, bartender del Ch 18 87 – il cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma – ha ideato il drink The New Pope, omaggio all’omonima serie di Paolo Sorrentino.

L’ispirazione per il drink The New Pope

Questo cocktail rende omaggio a un grande twist del Negroni, nato nella capitale durante la Dolce Vita che risponde al nome di “Cardinale”. Giocando con gli ingredienti e il colore il pensiero va a un-twist-del-twist. La naturale evoluzione di un Cardinale è quella di diventar Papa, così il cocktail si sveste del color cardinalizio e assume il candido colore papale.

Il bianco nel mondo dei drink equivale al trasparente e, giocando con i colori e il lessico dei cocktail, il cocktail “maschera” il Cardinale da Martini, rendendo anche omaggio alla seconda stagione della serie di Paolo Sorrentino, nella quale al Papa interpretato da Jude Law si aggiunge quello di John Malkovich.

Chi è il Negroni e chi il Martini? A chi assaggia l’ardua scelta, nel frattempo l’augurio è di godersi questi due drink in uno, il The New Pope, che nasce nella Capitale.

simone mina bartender
Simone Mina, bartender Ch 18 87 (Roma)

The New Pope, la ricetta del drink

Barman

Simone Mina (Ch 18 87, Roma)

Ingredienti

  • 3 cl VII Hills Italian Dry Gin
  • 3 cl Bitter Rouge Bianco
  • 3 cl Vermouth Dry
  • Vaporizzazione di sancta sanctorum bitter (tintura di incenso)

Bicchiere

Coppa Martini

Garnish

Cipollina

Preparazione

  • Con la tecnica dello stir&strain, versare tutti gli ingredienti in un mixing glass e colmare con ghiaccio a cubi.
  • Quindi, mescolare con un barspoon e, a raffreddamento e diluizione avvenuti, versare il drink in una coppa Martini precedentemente raffreddata.
  • Vaporizzare la tintura d’incenso sul drink e guarnire con una cipollina sul bordo del bicchiere.
Previous post

Mai Tai e Macarons con baccalà mantecato

Next post

Three Glasses, il cocktail omaggio a Bastardi Senza Gloria

No Comment

Rispondi