Home»Ricette Cocktail»Cocktail con whisky: i migliori

Cocktail con whisky: i migliori

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Ecco quali sono i migliori cocktail con whisky. Caratteristiche, ricette e i consigli degli chef per gli abbinamenti con il cibo.

I più esperti ne conoscono tutte le tipologie e le diverse sfumature e amano berlo da solo, ma il whisky in realtà è anche un ottimo ingrediente in mixology. Un distillato versatile con cui si realizzano cocktail eccezionali e di grande personalità. Drink famosi in tutto il mondo fatti con scotch, whisky irlandese, bourbon, rye whisky… Una serie di gustose possibilità che abbiamo raccolto in questa selezione.

Ecco quindi la lista dei migliori cocktail a base di whisky.

Old Fashioned

Il principe dei cocktail con whisky. Una zolletta di zucchero, due gocce di angostura: quella dell’Old Fashioned è una ricetta semplicissima ed essenziale per bere un whisky “alla vecchia maniera” come suggerisce il nome del drink.

Irish Coffee

Irish coffee ricetta

L’Irish Coffee è il grande classico dell’inverno. Il drink con whisky irlandese che riscalda molti nelle giornate più fredde. Un piacere “godurioso” dovuto anche alle sue due consistenze: quella del caffè (liquido e caldo) e quella la panna (densa e fredda).

L’abbinamento con l’Irish Coffee? Chef Deg ci suggerisce un food pairing inedito, un accostamento che non ti aspetti, ma davvero sorprendente. Da provare: lo trovi qui.

Whisky Sour

Immancabile tra i cocktail con whisky. Anche perché lo porta già nel nome. Il whisky sour è un cocktail dal tenore alcolico medio-alto, ma allo stesso tempo rinfrescante. Occhio quindi, perché si fa bere! Merito oltre che del bourbon dell’accoppiata con succo di limone e zucchero.

Manhattan

Uno dei drink simbolo della miscelazione internazionale. Il Manhattan non è solo uno dei famosi cocktail con whisky, ma è uno dei pre-dinner per eccellenza. Ricetta semplicissima: rye whiskey, vermouth e due gocce di angostura. Avvolgente.

Mint Julep

mint julep cocktail

Un grande classico negli Stati Uniti. Il Mint Julep è un cocktail a base di whisky davvero attraente: è molto rinfrescante, ma anche decisamente forte. Menta, acqua e zucchero fanno credere di aver di fronte una bevanda leggera; la combinazione con il bourbon però alza il tasso alcolico, ma anche il gusto. Imperdibile.

Boulevardier

Hai presente il Negroni? Ecco, il Boulevardier potrebbe essere il suo “cugino francese”. Stessa ricetta solo che al posto del gin ci va il whisky. Il risultato è un mix aromatico tutto da provare.

God Father

god father cocktail

Deciso, ma morbido, il God Father è un cocktail con whisky molto semplice da fare. Necessita infatti di due soli ingredienti: scotch whisky e amaretto. Ed è proprio quest’ultimo, il liquore italiano a base di mandorle amare, che lo rende un after dinner davvero speciale.

Previous post

Quadrilatero Romano, il drink che parla di Torino

Next post

Whiskey Sour, ricetta del cocktail: ingredienti e preparazione

No Comment

Rispondi