Home»Aperitivi»Creme de cassis, guida al liquore di origine francese

Creme de cassis, guida al liquore di origine francese

0
Shares
Pinterest WhatsApp

La creme de cassis è un liquore di ribes nero. Una specialità francese tipica della Borgogna. Nata a Digione nel 1841, è prodotta anche in altre città della Francia, in Lussemburgo e Québec. La creme de cassis viene impiegata in mixology come ingrediente di cocktail per aperitivi, ma è anche servita come digestivo dopo i pasti.

Cos’è e come si prepara la creme de cassis

Come detto, la creme de cassis è un liquore francese di ribes nero. Una volta raccolto in estate, il ribes (cassis, è il termine per dire ribes in francese) viene messo in infusione in alcol e sciroppo di zucchero. Una fase di macerazione che dura tre mesi.

Per legge il liquore deve avere un contenuto alcolico minimo del 15% e contenere almeno 400 grammi di zucchero per litro.

Kir_cocktail iba

La creme de cassis ha ottenuto la denominazione di origine controllata (in francia la sigla è A.O.C). Quindi il Cassis de Dijon A.O.C è prodotto a Digione usando esclusivamente ribes nero della Côte-d’Or. Le bottiglie etichettate Cassis de Bourgogne impiegano invece ribes coltivati ​​nella regione della Borgogna. In tutti questi casi la produzione del liquore francese prosegue senza additivi e coloranti.

Come accade sempre per i liquori, sia nella produzione industriale che in quella casalinga la ricetta può variare leggermente di località in località.

Le etichette da provare

Tra i marchi francesi più celebri per la produzione di cassis:

  • Edmond Briottet
  • Gabriel Boudier Dijon
  • Giffard
  • Lejay
  • Vedrenne
Kir_creme de cassis cocktail

Creme de cassis: cocktail

Questo liquore di origine francese è protagonista in diversi drink, tra cui anche alcuni cocktail ufficiali dell’IBA. Il più famoso con la creme de cassis è sicuramente il Kir, ideato – secondo la narrazione popolare – dall’abate Kir di Digione che lo proponeva ai suoi ospiti, utilizzando come vino un Aligotè di Borgogna. Nella variante Royal, il Kir prevede l’uso dello Champagne al posto del vino bianco.
In entrambi i casi, il risultato non è zuccheroso come si può pensare: dalla combinazione tra vino bianco e cassis emergono infatti le note asprigne del ribes. Perfetto per un aperitivo, ma anche per accompagnare la cena.

Kir | Ricetta

  • 9 cl vino bianco secco
  • 1 cl creme de cassis

Bicchiere: flûte (o calice da vino)

Kir Royal | Ricetta

  • 9 cl Champagne
  • 1 cl creme de cassis

Ma il cassis trova spazio anche nel Russian Spring Punch. In questo cocktail – che rientra nei New Era Drinks – si unisce a vodka, succo di limone fresco, sciroppo di zucchero e prosecco.

Russian Spring Punch | Ricetta

  • 2,5 cl di vodka
  • 1,5 cl di Crème de cassis
  • 1 cl di zucchero liquido
  • 2,5 cl di succo di limone fresco
  • Top di vino spumante

Bicchiere: highball
Garnish: mora, fettina di limone

Non rientrano tra i cocktail IBA, ma altri due celebri drink vengono realizzati con questo liquore francese: Arnaud Martini e Diablo.
Ecco le due ricette:

Arnaud Martini | Ricetta

  • 3 cl gin
  • 3 cl creme de cassis
  • 3 cl vermouth dry

Garnisch: mora

Diablo | Ricetta

  • 5 cl tequila
  • 2,5 cl crème de Cassis
  • 2,5 cl lime
  • 8 cl ginger beer

La creme de cassis in cucina

Non solo cocktail. La creme de cassis può essere anche un utile alleato tra i fornelli. Come ci dimostra lo chef Fabrizio Albini (della Compagnia degli Chef) in questo video in cui prepara un finger food con carciofi e cassis da abbinare al cocktail Kir.

Qualche goccia poi, poche però, diventa un gustoso condimento per un’insalata, mentre con la mostarda – altra specialità di Digione – si prepara una marinatura perfetta per la carne. Infine la creme de cassis è ingrediente fondamentale di un dolce tipico brasiliano: la crema di papaia.

Previous post

Ben and Sara, il drink ispirato al film Via da Las Vegas

Next post

John Dillinger, il drink ispirato al film Nemico Pubblico

No Comment

Rispondi