Home»Aperitivo»Boulevardier e uovo al bitter | Ricette Cocktail & Food

Boulevardier e uovo al bitter | Ricette Cocktail & Food

1
Shares
Pinterest WhatsApp

Oggi l’aperitivo di Drinkabile è a base di bitter! Con l’aiuto di Gregory, bartender Dry Milano prepariamo un Boulevardier, mentre insieme a Massimo Spallino, chef del ristorante Alla vecchia stazione di Canove di Roana (Vicenza) e membro della Compagnia degli Chef, realizziamo uno sfizioso finger food da abbinare al cocktail: uovo sodo con gelatina al bitter e acciughe del Cantabrico.

Boulevardier, la ricetta del cocktail

Il Boulevardier si potrebbe definire il cugino francese del nostro amato Negroni. Il cocktail – che prende il nome dall’omonima rivista parigina – è nato negli anni ’20 e prevede il Whisky al posto del Gin.

Leggi anche:
Cent’anni di Negroni: ricetta originale e 10 varianti per tutti i gusti

Ingredienti

  • 60 ml Vermouth rosso
  • 60 ml Bitter
  • 30 ml Bourbon
  • 1 ciliegia al maraschino

Preparazione

  • Raffreddare il bicchiere con il ghiaccio
  • In una caraffa versare il vermouth rosso, il bitter e il bourbon
  • Aggiungere il ghiaccio e mescolare
  • Versare il cocktail nel bicchiere raffreddato in precedenza
  • Completare aggiungendo una ciliegia al maraschino

Uovo con gelatina al bitter

Come abbinamento al Boulevardier, Massimo Spallino ha pensato a un uovo al bitter. Cosa vuol dire? Che lo chef ci prepara un uovo sodo schiacciato e lo arricchisce con una squisita gelatina al bitter e gli dona quel tocco di sapidità in più con le acciughe del Cantabrico.

Un boccone da leccarsi i baffi. Provare per credere!

Ingredienti (per 4 porzioni)

  • 4 uova sode
  • 4 cucchiaini di Xantana
  • 4 acciughe del Cantabrico
  • 100 ml Bitter
  • qb fiori edibili
  • qb sale

Preparazione

  • Sbucciare l’uovo sodo e impiattarlo schiacciandolo con uno schiacciapatate
  • Frullare insieme il bitter e la Xantana e aggiungere qualche goccia di gelatina al piatto
  • Completare aggiungendo l’acciuga e i fiori edibili
Previous post

Andrea Gail, il cocktail che scatena La Tempesta Perfetta

Next post

Il cocktail per San Valentino? Veleno 69

No Comment

Rispondi