Home»Lifestyle»Profumi di Trinacria, la Sicilia del Gattopardo in un drink

Profumi di Trinacria, la Sicilia del Gattopardo in un drink

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Il drink di oggi è un viaggio che ci porta in Sicilia e indietro nel tempo. Riccardo Martellucci, barman di QVINTO a Roma, ha ideato infatti un cocktail ispirandosi al film Il Gattopardo di Luchino Visconti (1963) e alla Sicilia del Risorgimento. Il nome del drink: Profumi di Trinacria.

L’ispirazione: la Sicilia de Il Gattopardo

Drink ispirato al film Il Gattopardo, di Luchino Visconti, girato nella Sicilia risorgimentale e ambientato all’epoca della spedizione dei Mille. Il barman Riccardo Martellucci parte da questo spunto storico e realizza un twist, una rivisitazione di uno dei drink più celebri dell’aperitivo italiano: “Il Garibaldi”, nato per omaggiare l’eroe dei due mondi.

L’omaggio alla terra siciliana si esplicita grazie all’uso delle sue arance, sapore predominante del cocktail che si sposa squisitamente con le caratteristiche organolettiche del Goslings Black Seal Bermuda Black Rum, che a sua volta dona vivacità al drink, grazie alle sue note speziate. ‘Profumi di Trinacria‘ è composto unicamente da succo d’arancia e bitter, quindi per dare una nota amaricante al cocktail, Martellucci, realizza una spuma utilizzando il Bitter Pallini, le cui note di genziana e arancia amara sprigionano un sapore vivace al tutto. L’intenso colore rosso del drink ricorda il colore delle camicie dei volontari reclutati da Garibaldi per l’Unità d’Italia, mal visti da Don Fabrizio, principe di Salina, che assiste impassibile al proprio, inesorabile declino, dovuto alla rapida ascesa della classe borghese. Un drink realizzato in collaborazione con il collega Alessio Navacci, con cui condivide il bancone e una fornita bottigliera nel ristorante QVINTO, nel bel parco di Tor di Quinto, in zona Roma Nord.


Scopri qui tutti gli altri drink ispirati al mondo del cinema


Profumi di Trinacria, la ricetta del drink

Bartender

Riccardo Martellucci (QVINTO – Roma)

Ingredienti

  • 6 cl Goslings Black Seal Bermuda Black Rum
  • 6 cl spuma di Bitter Pallini
  • 3 cl Oleo saccarum alle scorze d’arancia
  • 2 cl succo di limone
  • 3 cl succo di arancia

Bicchiere 

da cognac o ballon senza stelo

Garnish 

scorza di arancia

Preparazione

  • Versare in uno shaker e miscelare il Goslings Black Seal Bermuda Black Rum, l’oleo saccarum alle scorze d’arancia e i succhi di limone e di arancia.
  • Dopo una shakerata vigorosa, filtrare il composto all’interno del bicchiere di servizio e versare del ghiaccio.
  • Adagiare delicatamente la spuma di Bitter Pallini sopra il cocktail con uno zest di arancia.

Per realizzare la spuma di Bitter Pallini, sciogliere della gelatina a fuoco moderato con un pò d’acqua e, una volta sciolta, versare il Bitter amalgamando bene il tutto. Versare quindi il composto ben miscelato nel sifone e caricarlo con una capsula per panna.

Per realizzare l’oleo saccarum alle scorze di arancia: tagliare la buccia di arancia senza la parte bianca per non conferire il sapore amaro e metterle a contatto con lo zucchero in grani, in modo che le le bucce rilasciano tutti i loro oli essenziali nello zucchero.

Sempre dal QVINTO di Roma ci arriva anche Planctonic, il gin tonic che sa di mare, drink creato da Alessio Navacci.

Previous post

Capperi e Pipa, il drink che sfida l'abbinamento con il vitello tonnato

Next post

Bloody Shimpy, se Pomodori verdi fritti fosse un drink e non un film

No Comment

Rispondi