Home»Ricette Cocktail»Ghino, il cocktail ispirato al film Hammamet

Ghino, il cocktail ispirato al film Hammamet

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Prosegue il nostro viaggio tra i cocktail ispirati al mondo del cinema. Il drink di oggi si chiama Ghino ed è stato ideato da Antonio Tittoni, bar manager e proprietario del Depero Club di Rieti. Si tratta di un cocktail ispirato al film “Hammamet” di Gianni Amelio del 2020.

L’ispirazione del cocktail

Drink ispirato alla nuova avventura cinematografica di Pierfrancesco Favino, “Hammamet”,  dove veste i panni di Bettino Craxi, nei suoi ultimi sei mesi di vita. Il nome del cocktail Ghino deriva da “Ghino di Tacco” soprannome che Eugenio Scalfari diede al politico ispirandosi al brigante ‘gentiluomo’ toscano del tredicesimo secolo che aveva l’abitudine di lasciare alle sue vittime sempre qualcosa di cui vivere.

Alcuni degli ingredienti del cocktail richiamano luoghi e momenti cruciali della vita di Bettino Craxi. Come la riduzione di bitter rosso con scorze d’arancia che ci porta a Milano, la sua città natale, il gin romano VII Hills che ci porta nella Capitale al periodo in cui Craxi fu Primo Ministro e all’apice della sua carriera politica o ancora la polvere di oro edibile, che simboleggia uno dei momenti più bui della sua vita: il celebre episodio del lancio delle monetine all’uscita dell’Hotel Raphael di Roma.

Ghino, la ricetta del cocktail

Barman

Antonio Tittoni (Depero Club – Rieti) 

Ingredienti

  • 45 ml Vermouth Del Professore Classico infuso ai lamponi
  • 45 ml VII Hills Italian Dry Gin
  • 7,5 riduzione di bitter rosso all’arancia
  • 4 drops bitter ai chiodi di garofano
  • rim di cioccolato bianco ai petali di fiori

Bicchiere

Old Fashioned

Garnish 

polvere d’oro edibile e un lampone

Preparazione

  • Raffreddare il bicchiere con ghiaccio, versare tutti gli ingredienti all’interno di un mixing glass e stirrare con ghiaccio.
  • Versare su un cubo di ghiaccio in bicchiere Old Fashioned precedentemente bordato con cioccolata bianca sciolta a bagnomaria con una piccola quantità di latte e aromatizzata con liquore alle rose.
  • Guarnire con polvere d’oro edibile e un lampone adagiato sul cubo.
Previous post

Bollicine e colomba di Pasqua: consigli per l'abbinamento

Next post

Matador e centrifugato di ananas | Ricette Cocktail & Food

No Comment

Rispondi